Ebben? Ne andrò lontana
Come va l’eco della pia campana
Là, fra le nubi d’ôr

Quello di stanotte sarà il mio quattrocentesimo viaggio [ . . . ]
Il porto d’attracco è sempre Kythnos, il luogo di villeggiatura è
un país en caliente
Y ella es flama que se eleva
En la noche que se incendia
El infierno es este cielo
Estrella de oscuridad [ . . . ]

Il luogo di riferimento è Parigi, in rue de la Folie -Regnault,  appartenente alla tribù del Tout-Paris, le voyageur qui, venu de l’autre bout du monde par la voie des airs, se trouve soudainement survoler la France, cesse de lire ou de sommeiller. D’un village à l’autre, d’une ville a l’autre, de belles routes bien dessinées, bien entretenues, se déroulent, chargées de voitures, d’animaux et de passants…la città del cuore Firenze
…vedere muovere un cielo pieno di figure vive, e i contrappesi di ferri girare e muovere e con lumi coperti e da scoprirsi s’accendono [ . . . ]

La meta è un sogno color oro
dove il sole fiammeggia sulle palme, e puoi trovare i coccodrilli, sdraiati nel fango che si guardano pigramente attorno. Le rondini si fabbricano un nido nel tempio di Baalbec e le tortorelle rosate e bianche le guardano graziosamente. Mentre sulle rive del fiume i rossi ibis stanno in lunghe file, per prendere i pesci dorati, la sfinge nel deserto, vecchia come il mondo, sa sempre tutto. E poi ci sono carovane di mercanti che camminano accanto ai muli e portano con loro le collane d’ambra e il Re della Montagna del Sole e della Luna, nero come l’ebano, continua ad adorare i quasicristalli.

In un altro luogo, non lontano da qui, il Grande Serpente dorme sotto un antico albero, ed e’ nutrito da venti sacerdotesse, con biscotti fatti di miele. E quando finalmente giungi ai piedi della Rocca Nascosta, nella terra di Valinor, troverai popolazioni di nani che vagano sopra foglie larghe e piatte, e sono sempre a bisticciare con le farfalle…

E la strada arriva chissà da dove.
Il paesino intorno le si muove, ma non è strada da domesticare
É appena giunta e se ne vuole andare  [ . . . ]

Con le note e le parole di: Thievery Corporation feat. Loulou, {The Time We Lost Our Way }
In copertina, Tutti i diritti riservati © Rodney Smith

A proposito di:Lóu { 2 idee 1 goccia d'enfasi }

sarà inquietudine estetica, vorace istinto del nuovo per il nuovo in omaggio a un che di antico. E la forma? Mettiamo che sia la stanza a tenere tutto insieme. Intensità della vita in contrasto con l’immobilità. Prospettive. Le Nove Porte {...} é la luce ad arredare le stanze

3 commenti in “E pur…” {en passant}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *