Ogni luogo ha le sue regole, profonde e mutabili.
Muoviti lungo queste ombre con cuore attento e capace.
Con mano delicata tocca.
Il fascino discreto delle linee e delle forme

 


Ph. Pierre Pellegrini
Nell’aria le note di Oleta Adams, Get here
© Tutti i diritti riservati

 

A proposito di:Lóu { 2 idee 1 goccia d'enfasi }

sarà inquietudine estetica, vorace istinto del nuovo per il nuovo in omaggio a un che di antico. E la forma? Mettiamo che sia la stanza a tenere tutto insieme. Intensità della vita in contrasto con l’immobilità. Prospettive. Le Nove Porte {...} é la luce ad arredare le stanze

5 commenti in “Il fascino discreto” {en passant}

  1. wow…ad accogliermi soave musica e dolcissime parole…

    è sempre bello venire qui a rifugiarmi un po’…

    purtroppo non è mio quel disegno, non sono così bravo…
    ma rappresenta la mia situazione…per quello vorrei non aver mai smesso di disegnare, forse oggi, sarei stato bravo abbastanza da disegnarla vicino a me…

    ti stringo in lacrime

  2. … Qui l’essere, il toccare,
    il succhiare umori dalla profonda roccia.

    Corrompere le nude faglie, invaderne il canale,
    cauterizzare con un bacio.

    La carezza feroce del mordere gli strati.
    Addormentati.
    Maria Luisa Spaziani

  3. Errare humanum est
    Io che sono un’angelo posso quindi sostare qui…
    a rimirar l’ombra profonda che si forma tra quelle tue due accostate. .. dune
    Tocco?
    Sì..un po’ (tanto) tocco lo sono

    Buon fine settimana
    P.S: la musique… que délicatesse…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *