Tra lembi di nuvole orlate di fiamma
dormono le stagioni a noi cadute
dalle membra consunte
che la terra antica accoglie
e tramuta intorno al lume
l’anima vola
come eterea falena
dal mistero involato.
{Il canto dell’oblìo.
All’ombra della memoria.
}

In questo modo
ogni nuovo giorno
lasci fluttuare
la tua barchetta di carta colorata
un veloce flusso in espansione
che non ha memorie.