E’ difficile stare al passo
di questi tempi
{…}

 

FOTOGRAFIA: Gianmarco Lorenzi
Nell’aria la melodia di Louis armstrong & Ella Fitzgerald, Cheek to Cheek
© Tutti i diritti riservati

 

A proposito di:Lóu { 2 idee 1 goccia d'enfasi }

sarà inquietudine estetica, vorace istinto del nuovo per il nuovo in omaggio a un che di antico. E la forma? Mettiamo che sia la stanza a tenere tutto insieme. Intensità della vita in contrasto con l’immobilità. Prospettive. Le Nove Porte {...} é la luce ad arredare le stanze

13 commenti in “Spread (cheek to cheek)” {en passant}

  1. Ma dov’è la tua bella vocina? Io qui sento soltanto, si fa per dire soltanto, quelle di Louis Armstrong e di Ella Fitzgerald.

    E poi io non sono così basso. Non ho bisogno di mettermi in punta di piedi per baciarti, neanche se ti metti i tacchi alti o altissimi, i 12 per intenderci. Certo che hai delle gran belle gambe da gazzella. Vien proprio voglia di leccarle tutte e di riempirle di tanti teneri bacetti. ^__^”’

    beppuccio tuo diavoletto 😉

  2. dolce Angelica questo post è carico di intrinsechi significati dal dualitico sapor. Bella la foto, belli i soggetti (oddio spero che abbiano dei volti simpatici….DDDD), bella la scenografia, belle le luci, l’unica cosa che mi inquieta è lo spread del titolo che mortifica già tanto le nostre vite, ma non deve assolutamente farlo con i nostri sentimenti.
    Bella la canzone del video che mi ha ricordato il mitico ballo dei grandissimi ballerini Fred Astaire e Ginger Rogers, che adoro al di là del tempo e mi regalano stupende emozioni. Come i tuoi post.
    Ti abbraccio forte forte

  3. Angelika mia bella,

    non sono delle poesie, e io dico per fortuna perché non mi osno mai ritenuto né mai mi sono detto un poeta. Un poeta è una persona IMMENSA e io non ho la sensibilità e le capacità del poeta ideale che vorrei essere. Scrivo poesia ma solo per riempire, per mettermi alla prova. Ma ti assicuro che non ho mai provato a proporla agli editori, perlomeno non a quelli italiani che tanto non capiscono o fingono di non capire: e in ogni caso in Italia la poesia la leggono quattro gatti, sia essa, la poesiea, buona o cattiva, vale a dire che non ha mercato.

    I miei sono racconti, alcuni molto brevi, altri invece piuttosto lunghi, così tanto che potrebbero essere dei romanzi brevi: ce ne sono almeno due che concorrono ad essere dei romanzi brevi, molto articolati essendo che sono delle ucronie.

    Ma non ce l’hai il mio libro?
    Questo è scandaloso. 😀

    http://iannozzigiuseppe.files.wordpress.com/2012/04/angeli-caduti_beppe-iannozzi_cicorivolta-edizioni.gif

    Signorina Angelika, mi permetterebbe di farLe omaggio del mio libro con tanto di autografo e dedica? Non sarebbe l’editore a mandarglielo, bensì io in prima persona. A una bellezza qual Lei è la cortesia minima che posso usare è che sia io a darmi in pasto alle sue mani, e alla sua bocca. 😉 Deve solo scrivermi in pvt un recapito utile dove possa inviarLe il mio libro, così in queste notti d’autunno, vicino al caminetto, potrà leggermi e spaventarsi un po’ con le mie storie lovecraftiane.

    Certo che ricordo la tua voce, solo pensavo avessi messo un post audio con la tua voce. Ma non importa, perché ho comunque trovato le tue belle gambe di gazzella e non è poco. Vuoi forse che non mi commuova e non mi ecciti almeno un po’ di fronte alla bellezza, all’eleganza della femminilità? Ah poter esser un grande poeta come si conviene e poter così dire della bellezza che sei. ^__^”’

    beppuccio diavoletto ^__*

  4. Angelicuccia,

    ma dai, figure barbine. Hai solo pensato che fosse un libro di poesie. Mica hai detto una bestemmia. ^__^ Tranquilla tranquillissima.

    Io avrei voluto sul serio farti omaggio di una copia del mio lavoro Angeli caduti. Davvero non vuoi accettarlo dal tuo Beppuccio? Per altro nel mese di marzo 2013 uscirà il mio romanzo “L’ultimo segreto di Nietzche”, ma ci sono anche altre cose in ballo… tu seguimi e ne verrai a conoscenza. 😉

    Non posso di certo negarti di pensare a me come a un poeta, ma io non mi ritengo tale. Non credo d’averne la statura. Però non posso negare che le tue belle parole mi fanno un grande piacere, tanto più perché riconosco essere sincere. E’ tanto tempo che ci conosciamo e non è in sola questa occasione che hai espresso l’idea che per te io sono un poeta, per cui non v’è davvero ombra di ipocrisia nel tuo dire. Grazie infinite, cara Angelika.

    Mica è una cattiva cosa essere un po’ distratti: significa che si è dei sognatori, e tu, Angelica, una sognatrice lo sei. Bene è che si sogni, anche a occhi aperti, altrimenti il rischio e di scadere nella sterilità.

    Mi mangi di baci? Sono d’accordo. Vuoi che mi faccia sfuggire la dolce occasione d’esser da te divorato? Fossi matto. ^__^”’ Certo che ti perdono, tanto più che non c’è proprio niente per cui dovrei perdonarti. Però mi lascio volentieri divorare dai tuoi dolci baci.

    Io il libro te lo dono volentieri, sul serio. Siamo amici da così tanto tempo e così tante volte mi hai riempito di pensierini che non ho esitato a utilizzare per il mio blog. Lo so che è poca cosa un libro scritto da me per sdebitarmi nei tuoi confronti, ma è sempre meglio di niente, o no? 😉
    In ogni modo come tu preferisci, cara Angliika. Non posso di certo obbligarti a ricevere un dono. O s? ^__*

    Ti voglio tanto bene anch’io, cara Angelica. Sei una magnifica persona, una sognatrice.

    SMAAACKK

    beppuccio diavoletto ^_*

  5. @Angelica carissima, Il libro citato in realtà, non l’ho letto ne ho intenzione di leggerlo…almeno per ora.Sai non credo sia così fantastico come dicono. Detto questo ti ringrazio per i complimenti e si, tutti possono inviare la loro idea e magari vederla pubblicata. Spero quindi di trovare presto un qualche tuo suggerimento per l’amica Darla. Ti abbraccio forte.

    Daniele

  6. Angelicuccia,

    MA CHE MAGNIFICI REGALI CHE MI HAI FATTO. ♥ ♥ ♥ Non potrò mai finire di ringraziarti. Il mio blog aveva proprio bisogno d’un cambiamento di stile. Adesso, grazie a Te, sembro quasi una persona seria. 😉 SMAAACKKK…

    Oh, io sono un piccolo piccolo scrittore per il momento, per il momento… ma se saran romanzi si leggerannno e si venderanno. 😉 Nell’intanto è già pronto il nuovo romanzo, che uscirà nel Marzo del 2013, proprio nel mese del mio compleanno. Scrivo come so scrivere seguendo quella che è una mia precisa idea di letteratura che puo’ piacere o no, ma tutto quello che scrivo lo scrivo con sincerità ed impegno. Poi, ovviamente, saranno i lettori e i critici a decidere se valgo qualcosa.

    Un po’ mi metti in imbarazzo. ^__^”’ Posso solo dire che fa parte della mia natura essere schietto, quindi sanguigno: questo puo’ piacere o no a chi mi incontra sulla sua strada. Ma preferisco di gran lunga non assumere maschere e mostrarmi per quel che sono, senza nascondermi dietro un dito, tanto più che non ne sarei capace. Molti riescono a costruirsi una identità fittizia, io no, tant’è che mi sono sempre firmato, non per egocentrismo o altro, ma perché credo che se uno scrive si deve prendere anche le sue responsabilità, questo significa che se scrivo una poesia brutta o un brutto racconto me ne prendo la responsabilità perché c’è il mio nome e non posso dire di non averlo scritto io.

    A me non pare che tu non sia distratta. Sognatrice sì, ma questo mica è un difetto: se non si sogna non si è creativi, e l’unico modo per avvicinarsi a dio – e intendi pure “dio” nel senso più largo del termine, ovvero “voler far del bene” – è appunto attraverso l’arte, che puo’ essere anche l’header e il banner del blog che mi hai regalati: hai operato facendo del “bene” e di questo ti sono assai riconoscente. Queste cose, che sembrano piccole e insignificanti per molti, per me invece sono più che mai importanti perché mi fanno capire che non tutta l’umanità è disperata, perché ci sono ancora persone in grado di volere il bene e di ricercarlo questo bene al di là dei confini, di tutti i confini.

    Potrei mai tirarti le orecchie? Non sia mai. Non ci crederai o forse sì, ma quando ero bambino e i miei coetanei davano la caccia alle lucertole, io no. Non cacciavo le lucertole per vederle morire in una maniera più che mai stupida. Figurati dunque se potrei mai tirarti le orecchie. Al limite, col tuo permesso, ci poso su un delicato bacetto. ^__^”’

    Sì, riempimi di bacetti, così posso ricambiare con uguale e doppia dose di dolcezza.

    beppuccio, il tuo diavoletto birichino 😉

    Dolce notte, carissima Angelicuccia

  7. Sulla mia pagina FB ti ho così ringraziata. Ma aspettati di certo qualcos’altro da me. Dammi solo un po’ di tempo. 😉

    Il mio blog si è rifatto il look. 😉 O meglio, grazie alla generosità di Angelica, che qualcuno conosce come Angelika Karamella, il blog ha adesso un aspetto decisamente più bello e stiloso: sembro quasi una persona seria adesso. ^__*

    http://lenoveporte.net/

    Voglio qui ringraziare Angelica per i suoi doni, che comprendono nuovo header e banner, ma anche un nuovo sfondo.

    Spero piaccia anche a Voi il tutto così come ha fatto grandemente felice me.

    Grazie di cuore, Angelica ♥ ♥ ♥

    beppe diavoletto

  8. Han già fatto notare Nureyev, l’ometto sulle punte…
    Da sdraiati è molto più semplice ovviare alle differenze altimetriche…
    Sì… ehm… lo dico a titolo puramente informativo…

    Sul letto non ci si dovrebbe salire con le scarpe…
    ma non penso ci sarebbe da lamentarsene
    se si cominciasse togliendo altro…
    eeeehm
    Buon fine settimana ^^
    P.S.: Quasi quasi ricambierei il solletico sul pancino…
    sperando di non farmi prendere la mano…
    dalla tua…
    ad interrompere un “inconsapevole” sconfinamento
    Non s’interrompe un’emozione :p
    P.P.S. sonnecchio e sognacchio

  9. Certo che quelle scarpette stilose e “stilettate” potrebbero far seri danni alle indifese falangi di lui…
    ma facciamo l’amore e non la guerra
    cictucic cesttucest …
    buon fine settimana ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *